Chi siamo

Locanda del Biancospino

” Ah! mio vecchio amico, che gioia passeggiare insieme con questo bel tempo. Non trovate incantevole tutto ciò: gli alberi, i biancospini e il mio laghetto per il quale non mi avete ancora fatto i complimenti? “Marcel Proust, Dalla parte di Swann, in Alla ricerca del tempo perduto
La nostra famiglia proviene da un’attività manifatturiera del settore tessile che, innamorata della terra bergamasca, ha voluto trasformare la propria casa per le vacanze in una Locanda. Una sfida affascinante, considerando che il territorio della Val Gandino -noto in tutta Italia per l’industria tessile e la produzione del panno grosso-, non era certo una rinomata località turistica.

Concepita a fine 2002, la Locanda del Biancospino avvia ufficialmente l’attività nel 2005, affidando la gestione della cucina alla capacità e all’esperienza di rinomati chef italiani. Nel settembre 2008, seguendo l’iniziale progetto della Locanda, l’arte culinaria del ristorante prende una decisa svolta, divenendo un tipico ristorante a conduzione familiare. Tra i punti di forza della nuova gestione spiccano l’accoglienza e la tradizionalità, conferendo al locale un’atmosfera unica, vivibile soltanto in occasioni familiari.

Il nome della Locanda è una dedica speciale alle tante pagine che Marcel Proust ha riservato ai biancospini nel suo Du côtè de chez Swann, primo volume dell’opera Alla ricerca del tempo perduto. Inoltre, presso i Celti l’albero del Biancospino era considerato il giaciglio segreto delle fate, dei folletti e degli spiriti che abitavano i boschi incantati mentre nel Medioevo i rametti dell’arbusto venivano utilizzati come talismani, ideali per allontanare anatemi, streghe, vampiri.

Immersa in un suggestivo contesto boschivo, la Locanda del Biancospino è la location ideale per allestire pregevoli banqueting per battesimi, comunioni, cresime, compleanni, feste di classe, feste di laurea o cene aziendali. Se cercate un’oasi di pace in cui la natura domina sovrana, la Locanda del Biancospino è la location che fa per voi; lontano dal caos della città e dalla routine quotidiana, sarete accompagnati solo dal rumore dell’acqua, dal profumo dei fiori, dalla bontà della frutta di stagione e dalla luce notturna delle lucciole, in un’impareggiabile estasi sensoriale tipica del mondo bucolico, magico e incantato delle fiabe.